Come scegliere una gomitiera 

Il gomito è l'articolazione dell'arto superiore che collega braccio e avambraccio e unisce tre ossa tra loro: omero, radio e ulna. E' composto dall'unione di tre articolazioni: l'articolazione omero-radiale, articolazione omero-ulnare e articolazione radio-ulnare prossimale.

 

Patologie e Utilizzo

Le principali patologie per le quali viene consigliato l'utilizzo di una gomitiera sono: epincondiliti ed epitrocleiti del gomito, dolori cronici da borsiti e tendiniti, fratture composte di gomito, fasi post operatorie in seguito a riparazioni di tendini o legamenti, Lesioni croniche del gomito e fasi post traumatiche.

 

 

Che cosa è una gomitiera?

La gomitiera è un tutore che ha la funzione di sostenere e proteggere l'articolazione del gomito. 

Questo tipo di ortesi è molto utilizzata soprattutto in campo sportivo negli sport in cui le braccia sono molto sollecitate: sport di rafforzamento muscolare (come crossFit), sport con racchette (come tennis e badminton) e sport invernali e su ruote (come skateboard e hockey).

 

 

La gomitiera preventiva (o propriocettiva)

Grazie alla sua compressione la gomitiera propriocettiva ha una funzione preventiva.

Aiuta il sistema nervoso a percepire la posizione e il movimento dell'articolazione nello spazio, per stimolarlo e renderlo più reattivo.

Lo scopo è quello di prevenire il rischio di lesioni durante la ripresa di un'attività sportiva.

 

La Gomitiera articolata

Anche per il gomito esistono tutori in grado di controllare con precisione i movimenti dell'articolazione.

Le gomitiere articolate possono limitare o bloccare del tutto i movimenti di flesso- estenzione e prono-supinazione.

L'utilizzo più diffuso di questo tipo di gomitiera si ha nelle fasi post-operatorie o post-traumatiche.

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Sanitaria Ortopedia Carozza - Via Mirabella Eclano 24, 00132 Roma - Partita IVA: 08786681000